logo

I.C. "G. Rodari – D. Alighieri"

Via A. Pende, 2 – 70010 Casamassima (BA)

L’istituto comprensivo “G. Rodari-D. Alighieri”, in conformità con “Le linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto al bullismo e cyberbullismo” emanate dal Miur ad ottobre del 2017, ha elaborato il documento E-policy in modo da dotare la scuola di procedure, norme comportamentali e attività che servano ad educare e sensibilizzare tutta la comunità educante ai problemi legati ad un uso improprio delle tecnologie digitali e di Internet.

L’e-Policy è un documento programmatico autoprodotto dalla scuola volto a descrivere:

  • il proprio approccio alle tematiche legate alle competenze digitali, alla privacy e alla sicurezza online e ad un uso positivo delle tecnologie digitali nella didattica;
  • le norme comportamentali e le procedure per l’utilizzo delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) in ambiente scolastico;
  • le misure per la prevenzione;
  • le misure per la rilevazione e gestione delle problematiche connesse ad un uso non consapevole delle tecnologie digitali.

Mod. segnalazione/reclamo in materia di cyberbullismoIstanza di blocco/oscuram. in materia di Cyberbullismo
Mod. Prima segnalazione (All. 2)Mod. Segnalazione approfondita (All. 3)
Scheda di Monitoraggio

PROCEDURA PER LE SEGNALAZIONI E IL MONITORAGGIO DEI FENOMENI DI BULLISO E CYBERBULLISMO

Lo scopo della presente procedura è quello di indicare le modalità operative per la gestione, il contrasto, il monitoraggio e la risoluzione dei fenomeni di bullismo e di cyberbullismo.

MODALITÀ OPERATIVE per la gestione delle segnalazioni di episodi di bullismo e cyberbullismo.

La Scuola ha adottato i seguenti modelli:

  • Allegato 2
  • Allegato 3
  • Scheda Monitoraggio

 

PROCEDURA INDICATA PER IL PERSONALE DOCENTE E PER I GENITORI

L’allegato 2 può essere compilato direttamente dal coordinatore di classe o dal Referente Antibullismo o dal genitore su indicazione del segnalatore dell’episodio.

Il Referente Antibullismo provvede a raccogliere in modo sistematico e continuativo le segnalazioni in merito a fatti di bullismo, tramite la compilazione dell’allegato 2 ovvero tramite segnalazione all’indirizzo mail dedicato: cyberbullismo.sos@icrodaridante.edu.it

Tutti i dati personali relativi ai minori coinvolti nei fatti di bullismo e cyberbullismo, sono trattati dalla Scuola nel rispetto del Regolamento UE 679/2016 sulla protezione dei dati personali, oltre che della legislazione italiana vigente.

La modulistica debitamente compilata dovrà essere inviata all’indirizzo mail dedicato:

cyberbullismo.sos@icrodaridante.edu.it

PROCEDURA INDICATA PER IL PERSONALE DOCENTE

SCHEMA DELLE PROCEDURE DI INTERVENTO IN CASO DI ATTI DI BULLISMO E CYBERBULLISMO: Ø

  1. Segnalazione all’indirizzo mail cyberbullismo.sos@icrodaridante.edu.it
  2. Compilazione del modulo di prima segnalazione All.2, reperibile sul sito della scuola o presso il centralino della sede centrale/succursale in formato cartaceo
  3. Informazione immediata al Dirigente Scolastico
  4. Valutazione approfondita e verifica di quanto successo (attraverso colloqui con tutti i protagonisti entro 24-48 ore da parte del: Dirigente Scolastico, docenti del Consiglio di classe – Altri soggetti coinvolti: Referente bullismo e cyberbullismo / Psicologo della scuola);
  5. Accertamento di effettivo episodio di Bullismo e/o Cyberbullismo e compilazione del modulo di segnalazione approfondita All.3.
  6. Prime azioni da intraprendere per la risoluzione del caso
  7. Convocazione tempestiva della famiglia della vittima e del bullo o cyberbullo: comunicazione alla famiglia della vittima da parte del docente coordinatore (convocazione scritta o telefonica) e supporto di tutto il consiglio di classe nell’affrontare la situazione segnalata concordando modalità di soluzione e analizzando le risorse disponibili (psicologo, medico, altri…); convocazione con lettera del Dirigente ai genitori del bullo/cyberbullo .
  8. Convocazione del CdC e valutazione del tipo di provvedimento disciplinare da adottare a seconda della gravità del caso, in linea con quanto previsto dal Regolamento d’Istituto.
  9. Gestione del caso nel gruppo classe attraverso i seguenti interventi:
  • approccio educativo con la classe;
  • sensibilizzazione dei compagni della vittima;
  • coinvolgimento delle famiglie tramite il genitore rappresentante di classe;
  • · supporto intensivo a lungo termine;

Verifica della risoluzione e monitoraggio attraverso la compilazione della scheda di monitoraggio

Il Dirigente scolastico, i docenti del Consiglio di classe e gli altri soggetti coinvolti: provvedono al monitoraggio del fenomeno e della valutazione dell’intervento attuato sia nei confronti del bullo, sia nei confronti della vittima.

La modulistica debitamente compilata dovrà essere inviata all’indirizzo mail dedicato:  cyberbullismo.sos@icrodaridante.edu.it